Phoslo

Phoslo è usato per trattare l'iperfosfatemia nei pazienti con malattia renale allo stadio terminale. Acetato di calcio (minerale attiva nella formula del Phoslo) viene legato con il fosfato nel cibo che prende, in modo che possa essere eliminato dal corpo senza essere assorbiti.

Descrizione Del Prodotto:

Informazioni generali
Phoslo contiene il minerale chiamato acetato di calcio. Questo elemento attivo è usato per trattare l'iperfosfatemia (un elevato livello di fosfato nel sangue) nei pazienti con malattie renali allo stadio terminale. L’acetato di calcio è legato con il fosfato nel cibo che si assume, quindi può essere eliminato dal corpo senza essere assorbito.
Indicazioni
È necessario consultare un medico per quanto riguarda la dose giusta per voi. Evitare di prendere più a lungo di quanto prescritto. Si può rinunciare a prendere il farmaco sotto precisa indicazione del medico se esso lo consente. Questo farmaco è assunto per bocca con un bicchiere pieno d'acqua,indifferentemente a stomaco pieno o vuoto.
Precauzioni
Consultare il proprio medico in caso di allergia a qualsiasi componente del prodotto, in caso di gravidanza (o si sta programmando di rimanere incinta) o se si sta allattando un bambino, nel caso in cui si soffre di malattie renali o si hanno bassi livelli di fosfato nel vostro corpo.
Controindicazioni
Phoslo è controindicato nei pazienti che presentano ipersensibilità ad uno dei componenti del farmaco, i pazienti affetti da ipercalcemia (alto livello di calcio nel sangue) o pazienti che assumono digitale.
Possibili effetti collaterali
Gli effetti collaterali più regolari e miti includono la nausea. Si deve immediatamente smettere di usare questo farmaco e comunicare con il proprio medico nel caso in cui si soffre di gravi effetti collaterali che includono reazioni allergiche come eruzione cutanea, orticaria, arrossamento, prurito, difficoltà a respirare, gonfiore della bocca, del viso,delle labbra,o della lingua, dolore al petto, ritenzione di feci, palpitazioni, minzione frequente, perdita di appetito, debolezza mentale o cambiamenti di umore, confusione mentale, stanchezza, nausea grave o persistente; goffaggine, vomito, depressione, sete eccessiva; difficoltà verbali.
Interazioni farmacologiche
Questo farmaco può interagire con la digossina, un ormone tiroideo (levotiroxina), con bifosfonato (alendronato), con chinoloni (ciprofloxacina), e con tetraciclina (doxiciclina). Nel caso in cui si utilizza uno di questi farmaci, è necessario regolare il vostro programma per separare le assunzioni di Phoslo.
Dose mancata
Nel caso in cui ci si fosse dimenticati di prendere una dose di questo farmaco, prenderla il più presto possibile. Se sei già tempo di prendere la dose successiva, non prendere la dose dimenticata e seguire il programma ordinario di dosaggio. Non prendere due dosi insieme.
Overdose
Se pensi di aver assunto un’ overdose del farmaco, contattare immediatamente il centro antiveleni locale e informare il medico o il farmacista. I sintomi di sovradosaggio comprendono nausea, vomito, stanchezza, perdita di appetito, disagio mentale e cambiamenti d'umore, confusione mentale, palpitazioni, ritenzione delle feci.
Conservazione
Questo farmaco va conservato in un luogo asciutto a temperatura di 77 F (o 25 gradi C) lontano da fonti di luce, calore e umidità. Non stoccare in bagno. Tenere il prodotto fuori dalla portata di bambini e animali domestici.
Nota
Le informazioni sopra riportate hanno carattere generale. Tenere presente che queste infomazione non sono scritte per indurre all’autodiagnosi e autotrattamento. Bisogna consultare il proprio medico o il consulente sanitario circa l’assunzione del medicinale in base alle proprie condizioni. Le informazioni sono attendibili, ma potrebbero comunque contenere errori. È declinata la responsabità per qualsiasi danno diretto, indiretto, speciale o altro causati dal’uso di queste informazioni e anche per le conseguenze in caso di auto-trattamento.